Guida essenziale alla scelta dell’impianto della pompa di calore

La decisione di installare un impianto di pompe di calore rappresenta un passo significativo verso l’efficientamento energetico e la sostenibilità ambientale della propria abitazione. 

Questa tecnologia, che sfrutta l’energia termica dell’aria per fornire riscaldamento, raffreddamento e acqua calda sanitaria, si pone come una soluzione all’avanguardia per chi cerca prestazioni energetiche ottimali e un significativo risparmio sui costi nel lungo termine. 

Tuttavia, la scelta di un impianto pompe di calore non è da considerarsi universale o scontata: richiede un’analisi accurata del contesto abitativo, delle proprie esigenze specifiche e delle possibilità di integrazione con altri sistemi, come l’impianto fotovoltaico.

In questo articolo esploreremo le nozioni fondamentali su come funzionano le pompe di calore, i loro vantaggi e svantaggi e cosa considerare in termini di installazione e manutenzione, per aiutarti a compiere una scelta informata che rispecchi al meglio le necessità.

Il tutto con un occhio di riguardo verso l’efficienza energetica e l’impatto ambientale degli impianti di pompe di calore.

Panoramica sull’impianto di pompe di calore: come funziona?

Al centro dell’efficienza energetica e della versatilità degli impianti di pompe di calore vi è un principio semplice ma potente: trasferire calore piuttosto che generarne direttamente. Tale processo permette di riscaldare o raffreddare gli ambienti e fornire acqua calda sanitaria in modo efficiente. Ma come funziona esattamente una pompa di calore?

Per il riscaldamento invernale la pompa di calore preleva il calore immagazzinato dall’ambiente esterno e lo trasferisce all’interno della struttura a una temperatura più elevata.

In estate invece è possibile usare la pompa come raffrescatore tramite l’inversione del ciclo che segue il funzionamento di un frigorifero domestico: la pompa di calore preleva l’aria calda all’interno dell’ambiente e la espelle all’esterno.

Il ciclo permette quindi non solo di riscaldare gli ambienti in inverno ma anche di raffrescarli in estate: questo rende le pompe di calore una soluzione versatile per il comfort abitativo durante tutto l’anno. Inoltre, l’integrazione con un impianto fotovoltaico e pompa di calore può ulteriormente aumentare l’efficienza e la sostenibilità dell’impianto – come descritto in questo articolo relativo ai consumi delle pompe di calore.

Vantaggi e svantaggi degli impianti di pompe di calore

Tra i grandi vantaggi delle pompe di calore vi è certamente l’efficienza energetica molto alta. Le pompe di calore sono progettate per sfruttare l’energia termica disponibile nell’ambiente esterno, trasferendola all’interno per il riscaldamento o al contrario per il raffreddamento. Questo processo, caratterizzato da un’elevata efficienza energetica, può comportare un consumo energetico inferiore rispetto ai sistemi tradizionali, con conseguenti risparmi sulla bolletta energetica.

Vi è poi l’aspetto della grande versatilità: gli impianti di pompe di calore offrono una soluzione versatile, capace di fornire riscaldamento, raffreddamento e acqua calda sanitaria con un unico sistema.

Infine la sostenibilità ambientale: utilizzando energia rinnovabile dall’aria, le pompe di calore riducono la dipendenza dai combustibili fossili, contribuendo alla riduzione delle emissioni di CO2.

Per quanto riguarda invece gli svantaggi di queste macchine sicuramente occorre considerare i costi iniziali: l’investimento iniziale per l’installazione di un impianto di pompe di calore può essere elevato, sebbene i risparmi energetici a lungo termine possano ammortizzare il costo (uniti a svariati Bonus e agevolazioni fiscali).

Altro aspetto è la compatibilità con gli edifici: non tutti gli edifici sono immediatamente idonei per l’installazione di una pompa di calore senza modifiche. In particolare, edifici vecchi o scarsamente isolati potrebbero non trarre pieno vantaggio da questo sistema a causa della necessità di produrre maggiore energia per mantenere il comfort termico.

Installazione e manutenzione: i 3 fattori da considerare

L’installazione di un impianto di pompe di calore rappresenta un intervento significativo che richiede una pianificazione accurata e la considerazione di vari fattori per assicurare che il sistema operi al massimo della sua efficienza e sia sostenibile nel tempo.

Ecco alcuni passi importanti da considerare nella fase di installazione:

  1. valutazione iniziale: prima di procedere con l’installazione, è essenziale effettuare una valutazione dettagliata dell’edificio. Questa valutazione deve tenere conto dell’isolamento termico, della tipologia di finestre, dell’esposizione solare e delle condizioni generali dell’edificio. Un’abitazione ben coibentata e di classe energetica elevata è il contesto ideale per massimizzare l’efficienza di una pompa di calore;
  2. scelta dell’impianto: è fondamentale selezionare il tipo di pompa di calore più adatto alle specifiche esigenze dell’edificio e alle sue caratteristiche strutturali. La collaborazione con consulenti esperti, come quelli di Templari, può guidare in questa scelta, considerando anche l’integrazione con un impianto fotovoltaico per ulteriori benefici energetici;
  3. posizionamento e dimensionamento: il corretto posizionamento e dimensionamento dell’impianto sono fattori critici per l’efficienza della macchina. Un impianto sovra o sottodimensionato può portare a consumi energetici inutili o insufficienti prestazioni.

In merito alla manutenzione s’intende un insieme di interventi che servono a mantenere le condizioni ottimali di uso e funzionamento dell’impianto e che devono essere eseguiti dall’operatore addetto. 

Tra questi interventi troviamo la pulizia interna della macchina, la verifica degli scarichi, il controllo del defangatore, dei collegamenti elettrici e delle tubazioni (da effettuare ogni 12 mesi) 

I partner di Templari offrono servizi di supporto e manutenzione qualificati per garantire la longevità e l’efficienza dell’impianto.

Impianto pompe calore Templari

In foto una pompa di calore KITA adatta al residenziale targata Templari

Efficienza energetica e impatto ambientale degli impianti di pompe di calore

Chi decide di installare una pompa di calore desidera sicuramente migliorare l’efficienza energetica della propria abitazione o contesto abitativo ma anche fare una scelta consapevole verso la sostenibilità ambientale. In questo scenario, le pompe di calore Kita di Templari emergono come un eccellente esempio di come una tecnologia moderna possa incontrare queste esigenze offrendo una serie di benefici significativi.

Tanto per iniziare è d’obbligo citare l’alta efficienza energetica garantita dall’uso di gas refrigeranti ecologici R290 e R32. Le pompe di calore Kita garantiscono un’operatività a basso consumo energetico, con un coefficiente di prestazione percentuale del 190,7%. 

Kita contribuisce in maniera significativa alla riduzione delle emissioni di CO2 grazie all’elevata efficienza e l’uso di fonti energetiche rinnovabili (come l’integrazione con il fotovoltaico).

Un altro grande punto di forza riguarda la versatilità e il comfort: queste macchine sono adatte al riscaldamento, raffrescamento e produzione di acqua sanitaria offrendo una soluzione tutto in uno che garantisce comfort in ogni periodo dell’anno adattandosi ai diversi contesti abitativi.

La sostenibilità a lungo termine è garantita da una progettazione e produzione 100% made in Italy. Questo da un lato appare come un impegno verso soluzioni sostenibili e durature nel tempo, dall’altro riduce la necessità di interventi di manutenzione.

Un ultimo ma molto apprezzato vantaggio delle pompe di calore Kita risiede certamente nel controllo remoto avanzato che offre davvero numerosi benefici: gli utenti possono facilmente adattare la temperatura e le impostazioni al sistema in base alle loro specifiche esigenze assicurando il massimo comfort in ogni momento e ambiente della casa.

Inoltre il controllo remoto permette di gestire l’uso dell’energia in modo più efficiente contribuendo a ridurre le bollette: poter controllare l’impianto da qualunque luogo tramite smartphone offre una comodità senza precedenti.

Pannello controllo pompe calore

In pochi click è possibile controllare e monitorare le condizioni dell’impianto tramite HOUSE CLIMATE CONTROL (HCC), un software di gestione realizzato internamente da Templari che ottimizza la resa della pompa di calore garantendo il miglior comfort possibile.

Il software consente la supervisione da remoto dell’intero sistema ed è composto da:

  • display touch per monitorare e impostare tutti i parametri di funzionamento dell’impianto;
  • sensori room che monitorano in tempo reale temperatura e umidità dei singoli ambienti;
  • sensori dome che monitorano in tempo reale temperatura e umidità dei singoli ambienti;
  • schede floor che gestiscono l’attivazione e lo spegnimento dei dispositivi di cui è composto l’impianto.

In conclusione, l’efficienza energetica e l’impatto ambientale delle pompe di calore vanno considerati non solo in termini immediati ma come parte di una strategia di efficientamento dell’abitazione del medio e lungo termine.

Le pompe di calore Kita rappresentano una soluzione high tech: per maggiori informazioni contattaci per un preventivo, saremo felici di rispondere a ogni dubbio.